PANTONE Living Coral: bellissimo e pericoloso per un matrimonio

Pantone Living Coral, bellissimo e pericoloso per un matrimonio. E tuttavia, tutti coloro che non lavorano nella moda, nel design di oggetti o cosmetici, nella creazione di imballaggio, nel design di tessuti, nell’advertising, probabilmente ignorano la stretta collaborazione dei creativi con Pantone.

Il Pantone Color Institute

Il Pantone Color Institute è la divisione commerciale di Pantone che si occupa di mettere in evidenza i colori di stagione e definirli in collaborazione con i creatori di moda.
Prevedere le tendenze cromatiche di nuovi prodotti in campo internazionale significa fornire consulenza alle aziende nel campo della congruità e identità visiva dei brand.
Sembra un lavoro superfluo eppure Pantone collabora con i maggiori brand internazionali. Prevedere le tendenze coloristiche future, basate su studi di psicologia del colore, è fondamentale per il mercato. Il tutto per offrire ai nuovi prodotti tutta la potenza psicologica del colore.

Living Coral: una speranza e una promessa

Ogni anno, Pantone lancia un colore specifico che per il 2019 è l’incantevole Living Color, un rosa gioioso e avvolgente. Il nome promette ottimismo in un mondo in cui i cambiamenti climatici tendono a distruggere l’ecosistema. Living Coral, infatti, non è il solo un colore, ma un impegno perché il corallo continui ad essere vivente. Quindi, che i fondali marini siano rispettati nella loro meravigliosa biodiversità. È naturale che molti oggetti, packaging, abiti, ombretti ma anche pagine web e Instagram abbiano immediatamente adottato Living Coral.

Living Coral e matrimonio

Tuttavia, l’utilizzo del Pantone Living Coral per un matrimonio, per quanto sicuramente fresco e promettente, rischia di essere pericoloso. Non dovrebbero esserci problemi, per esempio, per le stampe, che aderiscono, appunto al catalogo Pantone e possono riprodurlo perfettamente. Qualche dubbio in più per quanto riguarda gli arredi della tavola. Ottenere tovagliati o anche solo decorazioni che siano esattamente Pantone Living Coral, potrebbe richiedere una produzione personalizzata. Lo stesso dicasi per l’abito da sposa o per le damigelle. A meno di intercettare una casa di mode che abbia prodotto una linea di abiti color Living Coral, il rischio è un effetto un po’ pasticciato “vorrei ma non posso”. Praticamente impossibile poi, avere un menù che rispetti il colore. Meglio giocare d’astuzia. Molto divertenti, specialmente per un matrimonio giovane, le sperimentazioni di Dab Wedding Events, che ha giocato con gusto e creatività sulle nuance: Sicuramente, il maggior problema è quello delle decorazioni floreali. Infatti, Living Coral è un colore artefatto, bellissimo, ma non esistente in natura. Una delle idee migliori è utilizzare solo alcuni particolari che siano veramente color Living Coral. Tutto il resto si abbinerà al Living Coral, per esempio, con l’uso di colori solidi in sfumatura. Guardiamo qualche esempio: questo matrimonio, svolto a Barcellona. Qui il Living Coral è declinato nell’abito dello sposo, e tutto il contorno è sviluppato con materiali naturali in nuance. Le foto sono di Rebecca Carpenter.